La filosofia

Ogni servizio riguardante il mio studio ruota attorno a un progetto.

Partendo dal concetto che tutto ciò che è artificiale è stato innanzitutto “disegnato”, ho cominciato a chiedermi cosa significhi progettare? Il progetto è diventato per me la modalità specifica con cui si ricava l’ordine voluto dal caos delle infinite possibilità.
Dovendo tenere in conto ciò che ci viene imposto dalla realtà, budget limitati, procedure burocratiche tortuose, tendenza all’improvvisazione e cambiamenti repentini, occorre avere la capacità di adeguare le idee, ma tenendo fede all’idea iniziale e introducendo nel progetto la massima innovazione consentita nel rispetto della tradizione e della storia. Qui viene in aiuto l’interdisciplinarità dello studio.
L’architetto, il grafico o il designer deve essere per cui una persona di grande preparazione, con una conoscenza approfondita e aggiornata delle normative e degli sviluppi tecnologici del proprio ramo di attività. Una persona in grado di gestire processi complessi e le diverse figure tecniche da essi coinvolte.
La filosofia dello studio si basa sulla realtà di un ambiente dove il segno lasciato è spesso insoddisfacente e questo mi impone una responsabilità verso la comunità. Inoltre appare ormai ardua l’impresa che prevede una riqualificazione “complessiva” per cui non resta che impegnarsi a fondo e in modo irriducibile su ogni singola opportunità progettuale, ponendo al centro dell’attività alcuni valori primari:

1
Appagante – Ha conseguito l’obiettivo desiderato e fa sentire intimamente soddisfatti.
2
Sano – Giovevole o non dannoso alla salute e onesto, retto in senso morale.
3
Funzionale – Svolge adeguatamente le funzioni cui è destinato. Efficiente, pratico.
4
Durevole – Destinato a durare nel tempo.
5
Flessibile – E’ capace di adattarsi alle diverse situazioni.
6
Sostenibile – Può coesistere, dialogare con qualcos’altro: l’ambiente, la natura, il paesaggio.

 
Lo studio Archistico deve portare avanti i miei valori mentre svolge – e pensa – la propria attività e assieme si impegna in una costante ricerca delle conoscenze del passato e delle tecnologie più innovative, per trovare soluzioni sempre migliori a vecchi problemi.
Mi impegno a inserire il tutto in maniera armonica in un progetto cercando un inserimento piacevole nel suo ambiente, a confrontarmi con i clienti, i tecnici e i costruttori. A seguire passo-passo la realizzazione e ad espormi infine al giudizio critico dei cittadini o dei fruitori. Qui, in sintesi, il lavoro che intendo mettere a disposizione dei miei committenti.